Islanda all’infrarosso: un modo diverso di fotografare questo magnifico paese

Islanda all’infrarosso: un modo diverso di fotografare questo magnifico paese

 

L’Islanda: sicuramente uno dei paesi più fotografati al mondo. Tra paesaggi, aurore, cascate, time-lapse e quant’altro si possono trovare e ammirare svariate immagini di questo bellissimo paese. Quello che sembra sempre più difficile è trovare  qualcosa di diverso, prospettive e immagini “nuove”.

Difficile, ma non impossibile, come le gallerie “Blue Iceland” e “Iceland” di Andy Lee dimostrano.

Lee, che descrive sé stesso come “padre di due bellissime ragazze, direttore creativo, film maker, fotografo compulsivo e pittore”, scatta 5×4, medio formato, digitale e infrarosso e proprio quest’ultima gli ha fatto guadagnare una certa notorietà.

“Creati per stare insieme”: così Lee descrive l’accoppiata Islanda-fotografia e i suoi lavori “Blue Iceland” e “Iceland“, realizzati con paesaggi perfettamente composti spesso basati su un unico, ben distinto elemento come una singola cima o una chiesa solitaria, confermano questa tesi, mostrando il paese con un fascino che le classiche vedute non hanno più.













 

iceland1

 

Le immagini sono state realizzate utilizzando una DSLR convertita all’infrarosso con un filtro da 720nm.

[via PetaPixel]

NB: Le fotografie sono di Andy Lee e usate su licenza Creative Commons.

Follow me

Lorenzo Mattei

Problem solver, storyteller, fotografo e viaggiatore. Membro del Team Clickalps dal 2011.
Follow me